Oggi ti parlo di un ingrediente che forse già conosci, ma magari non sapevi tutte le sue magnifiche proprietà: l’ARGILLA.

Le argille sono miscele di sostanze naturali ricavate dalle rocce. Rocce composte, fillosilicati, da “fullon”, in greco foglia. E io le voglio immaginare proprio così: foglie regalate dalla terra, da mettere sul volto, per renderlo un meraviglioso fiore.

Le argille contengono una immensa ricchezza di minerali: silicio, ferro, magnesio, alluminio, calcio, che ne determinano il colore, la consistenza e anche le proprietà.
E proprio queste ci interessano: pensa che si utilizzano anche internamente, si possono bere, per trattare vari disturbi. Ma noi oggi vogliamo occuparci solo del loro aspetto cosmetico, in cui davvero eccellono.

E lo sai come le puoi distinguere, le une dalle altre? semplicissimo, bastano due parametri: il COLORE e la GRANULOMETRIA, o consistenza.

 

TOP 5 ARGILLE DA UTILIZZARE SUL VISO

 

Partiamo dal colore.

*l’ARGILLA BIANCA (KAOLIN): è quella più pura, ricca di silicio e ossido di alluminio, povera di ferro. È anche la più delicata.
La consiglio nei casi di pelli sensibili e secche, disidratate e atoniche.
*l’ARGILLA VERDE: ricca di ferro trivalente, ossidi e metalli. È un’argilla consigliata in caso di pelli grasse o impure, con funzione antibatterica. Ottima anche per cataplasmi in caso di muscoli doloranti o contratture.
*l’ARGILLA ROSSA: molto ricca di ferro bivalente, adatta alla pelle secca o sensibile. Lavora molto bene anche sui capillari sensibili
*l’ARGILLA ROSA: è una combinazione della bianca e della rossa, molto delicata e cicatrizzante
*l’ARGILLA GIALLA: illite gialla, ferro trivalente combinato ai composti del rame.

E poi la consistenza: può essere macinata grossa, fine, oppure superventilata, che è la più adatta al nostro caso: le maschere viso.

E sì perche’ le argille sono la base, i pilastri del rituale di bellezza: io le consiglio almeno 1 volta, ma meglio 2/3 volte la settimana.

Per le maschere AnnaB, Rossa Radiosa e Nera Pura, ho unito le preziose argille con altre polveri: di miele, di ananas, di allantoina, di rosa damascena. E ho separato il loro attivatore, le acque di idrolati e macerati glicerici, per renderle ancora più vive e perché sia tu, nel momento in cui ne hai bisogno, a “risvegliarle”, attivarle, e metterle sul viso.

Come ti ho insegnato, nelle dirette e in questo tutorial

Quindi per riassumere:

PELLI SECCHE E ATONICHE: argilla bianca, rosa, gialla, rossa
PELLI GRASSE, IMPURE, ACNEICHE: argilla verde, bene anche la rossa
PELLI MISTE: argilla gialla, rossa, bianca
CICATRICI E MACCHIE: argilla verde, la più esfoliante, ma anche bianca o rossa se la pelle è delicata
PELLE ACNEICA: argilla verde, riduce il sebo e le infiammazioni

Una cosa a cui tengo molto: quando utilizzi le argille, ricorda di non mescolarle mai con metallo (cucchiai da cucina) perché potrebbe inattivarle! Usa piuttosto il legno o la ceramica.

E goditi adesso, con la tua musica in sottofondo, il tempo che ti sei concessa nel tuo rituale di Bellezza. Te lo meriti.

Author annab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *